Penelope Cruz: gli anni di una diva fra Spagna e Hollywood

Non è facile affermarsi nel mondo dello spettacolo, e non solo per i grossi problemi legati al sessismo, alla misoginia e ai rapporti di potere sbilanciati: la Mecca del cinema, gli Stati Uniti californiani, sono profondamente restii all’inclusione delle minoranze e alla rappresentazione di una multiculturalità. Per questo il fatto che Penelope Cruz, spagnola cheContinua a leggere “Penelope Cruz: gli anni di una diva fra Spagna e Hollywood”

79 anni di Barbra Streisand, 7 film e 9 canzoni

Barbra Streisand, la poliedrica, indomabile, autoironica Barbra, compie 79 anni. L’ebrea di New York City, con gli occhi blu e l’ambizione di diventare una stella, sfiora gli otto decenni, spesi in gran parte a rincorrere il suo sogno e a far sognare chiunque abbia intravisto il suo sorriso, chi l’abbia sentita parlare a raffica, chiContinua a leggere “79 anni di Barbra Streisand, 7 film e 9 canzoni”

My Fair Lady ovvero: La rana in Spagna gracida in campagna

“Mi zia morì di influenza a quanto dicono, ma io credo che le abbiano fatto la pelle alla vecchia” Eliza Dolittle Dimenticate Givenchy, Colazione da Tiffany con il tubino nero, i gioielli della principessa di Vacanze romane: sua maestà la regina dell’eleganza lascia orpelli e brillanti per vestirsi degli stracci di Eliza Dolittle, un’umile fioraiaContinua a leggere “My Fair Lady ovvero: La rana in Spagna gracida in campagna”

Le candidature agli Oscar 2021

Con un po’ di ritardo, ecco un commento molto personale alle nominations ai 93esimi Premi Oscar, annunciate lunedì da Prianka Chopra, stella di White Tiger, e dal marito Nick Jonas. Gli Oscar, in programma il prossimo 25 aprile, premieranno per la prima volta una stragrande maggioranza di prodotti mai usciti nei teatri, se non negliContinua a leggere “Le candidature agli Oscar 2021”

Improvvisamente l’estate scorsa

Quando il trio di interpreti eccezionali converge nelle scene più intense, Improvvisamente l’estate scorsa diventa quasi insopportabile. Come guardare il sole: la luce è splendida ma la vista non sostenibile. Come ogni grande storia che si rispetti, il dramma del geniale Tennessee Williams si costruisce su temi spinosi, e, specificità della sua scrittura, su reticenze,Continua a leggere “Improvvisamente l’estate scorsa”

Un tram chiamato desiderio – di Elia Kazan

Tennessee Williams ha composto una pièce teatrale che sfiora il melodramma senza mai scendere nel patetico, anzi. Una grande storia poggia sempre su grandi elementi e su personaggi complessi e pieni di sfaccettature, Williams lo doveva sapere, tuttavia, nonostante il suo talento, non fu mai a suo agio nel ruolo di sceneggiatore. Quindi intervenne EliaContinua a leggere “Un tram chiamato desiderio – di Elia Kazan”

Angoscia di George Cukor

Gaslight, titolo originale della pellicola datata 1944 con George Cukor alla regia, è un termine inglese per indicare la tecnica di abuso psicologico basata sul lento e crescente controllo di un individuo sulla salute mentale di un altro. Basandosi su una delle più atroci forme di manipolazione, Angoscia parte dal topos del noir per diventareContinua a leggere “Angoscia di George Cukor”

Silkwood

Me la porterò dentro per sempre quella scena, la scena in cui la voce fuori campo di Meryl Streep canta a cappella Amazing Grace e la regia di Nichols stocca una carrellata che si ferma sulle lacrime di Cher, lo sguardo perso fuori camera. Silkwood, film del 1983 diretto da Mike Nichols e tratto dallaContinua a leggere “Silkwood”

Anastasia e la ricerca dell’identità

Anastasia, l’ultima sopravvissuta alla strage dei Romanov, è cercata più da coloro che vogliono una ricompensa dalla sua restituzione che dall’imperatrice Fedorova, sua nonna. Quando una ragazza molto simile ad Anastasia viene trovata priva di memoria a Parigi, scappata da un manicomio, il generale Pavlovic Bounine la istruisce in modo da poter ottenere il riconoscimentoContinua a leggere “Anastasia e la ricerca dell’identità”

Auguri, regina Maggie

Potreste averla amata per il suo sguardo al contempo comprensivo, saggio e ironico, oppure per quel sorriso appena compiaciuto che talvolta si fa spazio in un volto attento a non tradire mai troppo. Potreste averla adorata come maga intelligente e integerrima, come anziana duchessa dalla lingua tagliente, come suora incorruttibile o ancora come ricca signoraContinua a leggere “Auguri, regina Maggie”