Buon compleanno Meryl

Siamo attratti dalle persone che trovano gioia in ciò che fanno e che sono grate per l’opportunità che hanno. Quando Meryl recita si può sentire un senso di gioia. Jake Gyllenhall al Festival di Berlino Eccoci al 22 giugno, giorno di festeggiamenti per la leggendaria attrice di cui vi ho a lungo parlato nell’ultima settimana.Continua a leggere “Buon compleanno Meryl”

Auguri Meryl, -1: Margaret Thatcher, The Iron Lady

Margaret Thatcher non è stata una politica da apprezzare, per niente. Non mi sento in imbarazzo nel dissociarmi completamente dalle sue azioni, o meglio nel disprezzare enormemente le sue azioni. Capite bene che una prima ministra che decide di rivendicare le Isole Falkland, in Argentina, per porle sotto il prodotto del governo imperiale inglese, unaContinua a leggere “Auguri Meryl, -1: Margaret Thatcher, The Iron Lady”

Auguri Meryl, -2: The Post e Katharine Graham

Katharine Graham è stata direttrice del Post, uno dei più letti ed importanti giornali statunitensi, per ventiquattro anni, dal 1967 al 1991. Il giornale, proprietà del padre della Graham, era stato brillantemente diretto dal marito di questa, fino al suo suicidio, avvenuto nel 1963. Katharine Graham è stata una donna molto influente ed importante nelContinua a leggere “Auguri Meryl, -2: The Post e Katharine Graham”

Auguri Meryl, -3: Francesca e I Ponti di Madison County

I Ponti di Madison County è uno di quei film che non ti stanchi mai di vedere, una di quelle storie così appassionanti e coinvolgenti da essere universali. Questo film è un grande classico del cinema romantico degli ultimi 3 decenni, un evento positivo su tutti i fronti: è stato un gran successo a livelloContinua a leggere “Auguri Meryl, -3: Francesca e I Ponti di Madison County”

Auguri Meryl, -4: La voce dell’amore e Kate Gulden

La voce dell’amore è una di quelle storie incredibilmente tristi e per certi versi liberatorie che non si può fare a meno di amare, se non altro per quella ferma volontà di demistificazione che è alle basi del progetto. Tutto il film infatti è basato sullo smontare l’apparente successo della famiglia Gulden, composta da George,Continua a leggere “Auguri Meryl, -4: La voce dell’amore e Kate Gulden”

Auguri Meryl, -5: La morte ti fa bella e Madeline Ashton

Commedia nera a dir poco geniale, La morte ti fa bella si serve del talento comico delle sue protagoniste per parodiare, divertire, criticare e deliziare il pubblico. Facendosi forza di molti luoghi comuni propri in particolar modo della alta società, e non senza ricadere talvolta in essi stessi, La morte ti fa bella è laContinua a leggere “Auguri Meryl, -5: La morte ti fa bella e Madeline Ashton”

Auguri Meryl, -6: Il Dubbio e Sorella Aloysius

Proseguendo questa carrellata, attraverso cui spero di rendere giustizia ad alcuni dei migliori ruoli di quella leggenda vivente che è Meryl Streep, lo scenario cambia completamente, nonostante Il Dubbio, film indipendente scritto, diretto e ideato da John Patrick Shanley, sia uscito nel 2008, cioè nello stesso anno in cui Mamma Mia! sfondò a livello mondiale.Continua a leggere “Auguri Meryl, -6: Il Dubbio e Sorella Aloysius”

Auguri Meryl,-7: Donna Sheridan e Mamma Mia!

Alla voce recitazione su qualsiasi dizionario mondiale troverete due parole, che quasi sicuramente vi suoneranno familiari: Meryl Streep. Non è un panegirico, non un’esagerazione, ma un necessario elogio di colei che è, a mio avviso, la più grande attrice di tutti i tempi. Mary Louise Streep, per tutti Meryl, ha ispirato generazioni intere di attriciContinua a leggere “Auguri Meryl,-7: Donna Sheridan e Mamma Mia!”

Alcune curiosità sulla leggenda Cher

Cher compie 74 anni, e nonostante io abbia scritto un papiro su di lei per festeggiarne la carriera straordinaria, c’è ancora qualcosa che voglio ricordare, per far capire meglio la caratura del personaggio. La longevità Cher è arrivata al vertice delle classifiche nel 1965 e nel 1966, un’epoca in cui a dominare il panorama musicaleContinua a leggere “Alcune curiosità sulla leggenda Cher”

Perché Il Diavolo veste Prada è un must

Immaginatevi di essere a New York, in tutta la sua frenesia esplosiva, appena laureati, giovanissimi e pieni di sogni, aspiranti giornalisti, e di essere assunti da una delle più importanti redazioni di moda del mondo. Una fiaba. Se questo non vi ha già convinti a vedere Il Diavolo Veste Prada non preoccupatevi, c’è molto altro.Continua a leggere “Perché Il Diavolo veste Prada è un must”