BASTA! Il potere delle donne contro la politica del testosterone- di Lilli Gruber

Lilli Gruber è conosciuta soprattutto in qualità di giornalista televisiva: conduttrice del talk Otto e mezzo su LA7 da ben dodici anni, la Gruber, bolzanina, ha condotto il TG per Rai2 e Rai1 per diciotto anni. Tuttavia, di pari passo con la sua carriera nel giornalismo, ne ha saputo portare avanti una anche nel mondoContinua a leggere “BASTA! Il potere delle donne contro la politica del testosterone- di Lilli Gruber”

Cara Jo, il femminismo trans-escludente non è femminismo

TERF, acronimo di Trans Excludent Radical Feminists, è l’unico aggettivo con cui ormai possiamo descrivere Joanne Rowling, la celebre creatrice di Harry Potter, scrittrice e sceneggiatrice di successo che ha cresciuto almeno tre generazioni di giovani lettori. Era già nota la posizione di Joanne nei confronti della comunità trans, e un’ultima serie di tweet sulContinua a leggere “Cara Jo, il femminismo trans-escludente non è femminismo”

Il libro del Femminismo

“Se non adottiamo l’intersezionalità alcune di noi sono destinate a cadere nelle crepe” Kimberlée Crenshaw La casa editrice Gribaudo negli ultimi mesi si è impegnata nella pubblicazione di una serie di libri volti a spiegare in modo esaustivo ma semplice argomenti di ampio respiro, come la Letteratura, la Storia, la Mitologia e altri. Il libroContinua a leggere “Il libro del Femminismo”

Chiamiamo le cose col loro nome: la misoginia è un problema

Cercherò di essere il più sintetico possibile: il caso di revenge-porn che è venuto fuori in questi giorni dall’inchiesta fatta da Wired Italia è un caso di misoginia, non l’unico, non il più eclatante, ma di sicuro è un caso disgustoso come tutti gli altri. Nel leggere l’articolo di Wired (https://www.wired.it/internet/web/2020/04/03/revenge-porn-network-telegram/, leggetelo perché è fattoContinua a leggere “Chiamiamo le cose col loro nome: la misoginia è un problema”

Buon 8 Marzo!

Oggi, 8 marzo 2020, è la Giornata Internazionale della donna, uno degli eventi più importanti dell’anno, almeno per me, per ricordare un problema fondamentale a livello sociale, quello della disuguaglianza di genere e del sessismo. La società in cui viviamo, quella degli ultimi dieci anni perlomeno, è stata spesso considerata come una società post-femminista, unaContinua a leggere “Buon 8 Marzo!”

La Musica del femminismo

Mancano pochissimi giorni all’otto marzo, una data estremamente importante, in cui ricorre la festa internazionale della donna. Spesso questo momento dell’anno viene frainteso o identificato come qualcosa di cui non c’è realmente necessità. Tuttavia, l’otto marzo è ancora fondamentale, non solo come portatore della memoria storica, del ricordo delle battaglie fatte dalle femministe di tuttoContinua a leggere “La Musica del femminismo”

Un anno di libri: Una stanza tutta per sé, di Virginia Woolf

Questo è uno dei libri più belli che io abbia mai letto. Un saggio scritto da Virginia Woolf è scorrevole e cattura l’attenzione come farebbe un romanzo pieno di intrighi ed azione, e allo stesso tempo ti guida attraverso esempi, secoli di storia e un’argomentazione estremamente intelligente a condurre un ragionamento che ti porta allaContinua a leggere “Un anno di libri: Una stanza tutta per sé, di Virginia Woolf”

Un anno di libri: Mary, di Mary Wollstonecraft

un piccolo capolavoro preromantico Lei è madre di due delle migliori cose che siano successe all’inizio dell’età contemporanea. Mary Wollstonecraft è fra le antesignane del femminismo, grazie soprattutto (ma non solo) alla sua opera Sui diritti delle donne (1792), ed è madre di quel puro genio letterario che fu Mary Shelley, alla nascita Mary Wollstonecraft-Godwin,Continua a leggere “Un anno di libri: Mary, di Mary Wollstonecraft”

Perché c’è così tanta disparità di genere in Italia (e non solo)

E perché viene data visibilità a certa gente Non avrei nemmeno voluto scrivere questo articolo perché le cose di cui andrò a parlare mi sembrano talmente scontate che dovrebbe essere inutile ripeterle (ma a quanto pare purtroppo non è così). La società in cui viviamo non è purtroppo la società progressista e aperta, apparenza daContinua a leggere “Perché c’è così tanta disparità di genere in Italia (e non solo)”