L’amica geniale: Storia della bambina perduta

Scrivo di questo libro perché spero di disfarmene, di ottenere un certo distacco che non riesco ad accettare. Mi mancheranno Lenù e Lila, mi mancherà la prosa in prima persona di Elena Ferrante, mi mancherà il rione, i colpi di scena a fine capitolo, l’odi et amo di Elena nei confronti di Napoli, mi mancherannoContinua a leggere “L’amica geniale: Storia della bambina perduta”

Donne dell’anima mia- Isabel Allende

“Il patriarcato è di pietra. Il femminismo è fluido, potente, profondo come un oceano e racchiude l’infinita complessità della vita, si muove a onde, correnti, maree e talvolta con tempeste furiose. Come l’oceano, il femminismo non rimane in silenzio.” Donne dell’anima mia Un flusso di riflessioni, sia estremamente personali che universalmente esperite, Donne dell’anima miaContinua a leggere “Donne dell’anima mia- Isabel Allende”

Storia di chi fugge e di chi resta- Ferrante e Svevo

<<Voi professori insistete tanto sullo studio perché con quello vi guadagnate il pane, ma studiare non serve a niente, e nemmeno migliora, anzi rende ancora più malvagi>> <<Elena è diventata più malvagia?>> <<No, lei no>> <<Come mai?>> Lila ficcò in testa al figlio il cappellino di lana: <<Abbiamo fatto un patto da piccole: quella malvagiaContinua a leggere “Storia di chi fugge e di chi resta- Ferrante e Svevo”

The Meaning Of Mariah Carey- più di un’autobiografia

La curiosità di conoscere il mondo della musica nelle sue opportunità e delusioni, la voglia di sentirlo raccontare da chi lo ha scalato fino alla sua cima più elevata, da chi ha saputo toccare il successo più puro per oltre tre decenni: queste erano le mie ragioni per leggere The Meaning Of Mariah Carey, autobiografiaContinua a leggere “The Meaning Of Mariah Carey- più di un’autobiografia”

BASTA! Il potere delle donne contro la politica del testosterone- di Lilli Gruber

Lilli Gruber è conosciuta soprattutto in qualità di giornalista televisiva: conduttrice del talk Otto e mezzo su LA7 da ben dodici anni, la Gruber, bolzanina, ha condotto il TG per Rai2 e Rai1 per diciotto anni. Tuttavia, di pari passo con la sua carriera nel giornalismo, ne ha saputo portare avanti una anche nel mondoContinua a leggere “BASTA! Il potere delle donne contro la politica del testosterone- di Lilli Gruber”

Silvia è un anagramma- parola di Franco Buffoni

“Silvia è un anagramma per tre ragioni […] la terza perché, nell’esclusione della giovane dalle gioie della vita, Leopardi vede riflessa la propria esclusione, ma non per il suo aspetto fisico- come il neutro accademico eterosessuale italiano ha sempre voluto credere e far credere- bensì per la sua natura di “recchiò” in un contesto altamenteContinua a leggere “Silvia è un anagramma- parola di Franco Buffoni”

L’origine degli altri, di Toni Morrison

Che le divinità letterarie mi vengano in aiuto nel parlare di una vera Maestra, una virtuosa della letteratura contemporanea, una donna la cui visione della realtà e le cui capacità comunicative vanno al di là del descrivibile. L’origine degli altri, saggio scritto a partire da una serie di conferenze tenute nel 2016 presso l’Università diContinua a leggere “L’origine degli altri, di Toni Morrison”

I dare you booktag 📚

Con immenso ritardo rispondo all’invito di Cate L.Vagni a partecipare a questo booktag: mi sono divertito un sacco a rispondere, quindi invito chiunque voglia a fare altrettanto! 1 Quale libro, non ancora letto, sta nella tua libreria da più tempo? Un regalo, in realtà apprezzatissimo, ma su cui non ho mai posato gli occhi (cosa aContinua a leggere “I dare you booktag 📚”

Io sono Malala

“Com’era possibile che quella gente, nel XXI secolo, impedisse a più di cinquantamila ragazze di studiare?” Malala Yousafzai ha iniziato ad essere un’attivista per i diritti delle studentesse pakistane quando aveva solo undici anni: non si è mai troppo giovani per fare qualcosa di giusto, e Malala lo ha capito. Scriveva in un blog aContinua a leggere “Io sono Malala”

Eugenio Montale

Esterina, i vent’anni ti minacciano, grigiorosea nube che a poco a poco in sé ti chiude. Ciò intendi e non paventi. Sommersa ti vedremo nella fumea che il vento lacera o addensa, violento[…] Esiti a sommo del tremulo asse, poi ridi, e come spiccata da un vento t’abbatti fra le braccia del tuo divino amicoContinua a leggere “Eugenio Montale”