Selena Gomez in tante canzoni🌹

File:Selena Gomez - Walmart Soundcheck Concert.jpg - Wikimedia Commons

Ventinovenne oggi, praticamente è cresciuta insieme a noi della generazione Z, noi che la guardavamo su Disney Channel, nel ruolo della sfaticata, arrogante, eppure tanto adorata Alex Russo nei Maghi di Weaverly, e ancora prima, come la Mikayla che Miley Stewart odiava in Hannah Montana. Da lì a oggi ne ha fatta di strada Selena Gomez, la popstar metà messicana che è diventata una delle donne più influenti e popolari (245 milioni di followers su Instagram) del mondo.

Da ex personaggio Disney non è mai facile staccarsi da uno stereotipo, da un’immagine fittizia creata nella mente delle milioni di persone che per anni e anni ti hanno vista in un certo modo: Miley Cyrus, Zac Efron, Demi Lovato ne sono esempi. La celebrità nell’adolescenza porta a tanti privilegi, ma anche a un’attenzione mediatica gigantesca, a pressioni non indifferenti, a un protocollo da seguire che può portare a una sensazione di continuo soffocamento. Selena, non senza difficoltà, se ne è liberata creandosi una via man mano sempre più definita verso le sue aspettative e i suoi desideri, in campo artistico e non.

Ma cos’ha da dire una giovane donna ricca e famosa? Più di quanto potreste pensare. Sessualizzata dai media, spesso sottovalutata e indicata come “la fidanzata di”, Selena ha fatto fruttare nella musica ciò che l’industria dell’intrattenimento e della comunicazione hanno tentato di offuscare. Kill ‘em with kindness cantava nel 2016, cioè “uccidili con la gentilezza”. Tutto l’album Revival, uscito nel 2015, affrontava i temi dell’amore, della necessità di riconoscere quando una relazione diveniva tossica e ancora la sessualità e la presa di consapevolezza di se stesse: Same Old Love e Hands To Myself, per citare due singoli di notevole successo.

Anche Rare, ritorno alla musica dopo anni di assenza, celebrava la presa di coscienza di sé, il lavoro fatto per non dipendere dagli altri, il superamento della rottura di una relazione importante: Lose You To Love Me, numero 1 in America, ne è stata la cima, ma Look At Her Now, con il suo ritmo sincopato, Rare, Dance Again, Kinda Crazy sono tutte parti, fondamenta di autostima e riscatto di una cantante spesso definita come “prodotto commerciale” o “voce debole”, in realtà vero modello di una generazione che non ha paura di esporsi, che parla di salute mentale e incertezze, diritto all’aborto e lotta alla povertà.

Revelaciòn in questo senso ha anche messo l’accento sul recupero della propria identità culturale e sulla multietnicità di un’America quanto mai divisa fra conservatori suprematisti e persone sane di mente. La ballad De Una Vez, circondata da un gruppo di canzoni spagnole ricche di vitalità e energia, è un po’ la sintesi di Selena: una personalità in continua evoluzione, dalla dolcezza pari a quella del suo tono.

La sua voglia di fare del bene, di raggiungere un bene individuale e collettivo ha fatto sì che l’impegno oltrepassasse l’ambito artistico e si estendesse alla filantropia: la sua linea di cosmetici Rare Beauty, che ha incassato oltre 100 milioni di dollari nel suo primo anno, devolve tanto dei benefici al Rare Impact Fund, che si occupa di provvedere terapia psicoterapeutica a coloro che più ne hanno necessità. La Gomez non è una ragazzina miracolata, ma una donna che sa cosa davvero conta, che ha parlato apertamente della sua diagnosi di bipolarità, che ha fatto beneficienza per la UNICEF per sostenere economicamente i paesi del terzo mondo e che sa sfruttare la sua fama per amplificare le voci non ascoltate.

Per augurarle un felice compleanno, sperando di aver fatto lice su qualche aspetto meno conosciuto, ecco invece che vado a congedarci con tre canzoni che rendono onore alla leggerezza.

Pubblicato da Stefano Ceccanti

Scrivo, leggo, guardo un sacco di film e mi informo il più possibile. Femminista intersezionale e queer ⚧️, animalista, antirazzista.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: