Tanti auguri Cher, – 3: gli anni Ottanta

Free Images - SnappyGoat.com- bestof:Chershow.jpg en Cher pt The Cher Show  Logo own Alexmanapple 2010-11-08 Cher singer logos Black and white logos  Circle logos

In America c’è un termine specifico per coloro che riescono a distinguersi in più discipline, in particolare ballo, canto e recitazione: si parla di triple treats. Ora, tantissime stelle della musica hanno tentato di passare dal set dei videoclip a quello dei grandi film di Hollywood, ma poche ci sono davvero riuscite.

Cher è forse la migliore tra queste. Nel 1981 la sua carriera non è proprio a un punto morto, ma quasi : a Las Vegas ha una residency redditizia, ma ogni suo progetto, con il marito Gregg Allman o band rock, è fallito. Così, quando ha l’opportunità di recitare in Jimmy Dean a Broadway, non dice no. E fa bene. Da Broadway al grande schermo è un attimo e dopo la versione cinematografica di Jimmy Dean (1982) arriva Silkwood, il film sulla lotta di Karen Silkwood per scoprire la pericolosità della fabbrica dove lavora, in cui sono prodotti materiali radioattivi.

Con Silkwood (1983) ha dimostrato al mondo di saper recitare, e non è facile per una stella dell’intrattenimento, abituata a costruirsi personaggi sgargianti, attraenti, che catalizzino l’attenzione, calarsi in ruoli molto più dimessi e realistici. Cher questo lo fa splendidamente in Silkwood, dove è Dolly, l’amica lesbica di Karen, sua spalla e persona semplice e divertente, ma anche in Mask (1985),dove interpreta la madre tossicodipendente, forte e parte di un gruppo affiatato di motociclisti, di un giovane intelligente malato di leontiasi. Per il primo film vince un Golden Globe e viene nominata all’Oscar, per il secondo viene eletta Miglior Attrice al Festival del cinema di Cannes: cose che solo alla Streisand sono riuscite (aspettando Lady Gaga).

Poi c’è stata Stregata dalla luna, quella commedia del 1987 che non si sarebbe neanche dovuta fare, e invece, con la sua storia di amori deludenti e amori da farfalle nello stomaco, con la sua protagonista rinata proprio quando tutto sembrava già scritto e con la grande compianta Olympia Dukasis, è stata valutata come una delle commedie romantiche migliori di sempre.

Cher ha vinto un altro Globe e perfino l’Oscar per Stregata dalla luna.Questo non significa che sono qualcuno, ma suppongo di essere sulla mia strada” ha detto ritirando, in uno splendido completo leggero e semitrasparente, il premio dorato. Forse è questa la grande lezione che possiamo imparare da Cher, fare le cose a modo nostro.

Al massimo della fama e dello splendore cinematografico infatti, e lo testimonia anche il successo de Le Streghe di Eastwick (1987) con Jack Nicholson, Susan Sarandon e Michelle Pfeiffer, Cher torna alla musica. E che ritorno: If I Could Turn Back Time, singolo scritto da Diane Warren e pubblicato nel 1989, è un inno pop-rock con tanto di video pionieristico in cui Cher balla quasi nuda cavalcando un cannone in mezzo ai marinai.

L’intero album Heart Of Stone è un tripudio di pezzi splendidi, con chitarre e crescendo che si sposano perfettamente con la voce potente della diva pop. Just Like Jesse James e Heart Of Stone ne sono una prova, così come le cifre, che parlano di 11 milioni di copie vendute. Se vi siete persə, Cher nel 1989 ha quarantatré anni: non è mai troppo tardi, non si è mai troppo in là per fare ciò che ci piace, ciò che vogliamo sia la nostra vita. Cher ha spostato l’asticella un po’ più in là, ha contribuito a smontare quel sistema che ci insegna che non possiamo fallire, non dobbiamo lasciarci sfuggire treni, non possiamo permetterci di sentirci a nostro agio nella nostra pelle a una certa età. Quando canta If I Could Turn Back Time, quello che si sente è qualcosa di diverso: il tempo, lei, l’ha fermato.

Pubblicato da Stefano Ceccanti

Scrivo, leggo, guardo un sacco di film e mi informo il più possibile. Femminista intersezionale e queer ⚧️, animalista, antirazzista.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: