Mamma Natale è il miglior film natalizio che possiate trovare

Se riuscirete a trovare (dovrebbe essere su YouTube) Mamma Natale, film TV del 1996 mandato in onda anche dalla RAI in Italia, avrete il film natalizio per eccellenza. Scordate Una poltrona per due e Il Grinch, la leggendaria Angela Lansbury vi scalderà il cuore con un’unione di elementi originali e buoni sentimenti.

Musical coreografato dallo specialista di Broadway Rob Marshall, regista di film di genere come Chicago e Into The Woods, con canzoni inaspettatamente brillanti e una prova corale di attori e attrici al di sopra della media, Mamma Natale crea un’atmosfera accogliente con la dolcezza della musica e l’unicità del Natale, infuso di un leggero ma deciso istinto di uguaglianza sociale che eleva il prodotto televisivo ben al di sopra del canone.

1910: a una settimana dal giorno di Natale Santa Claus è sommerso dal lavoro e non accetta né l’aiuto né i consigli della consorte, Mrs Claus, che, scontenta della solitudine, decide di vedere il mondo con la slitta del marito. Un incidente la costringe a un atterraggio di emergenza a New York, dove fa amicizia con Marcello, giovane italo-americano che si occupa di curare le renne e la porta alla pensione di Mrs Lowenstein, la cui figlia Sadie è una giovane suffragetta, nonché oggetto dell’interesse amoroso di Marcello. Alla pensione Mrs Claus conosce anche la piccola Nora, figlia di un immigrato irlandese sempre assente a causa del lavoro, con la madre ancora bloccata in patria. Nora trova a Mrs Claus un lavoro nella fabbrica di giocattoli dove lei stessa è operaia, un luogo gestito dal tremendo August Tavish, che sfrutta la manodopera infantile e fa costruire balocchi difettosi.

Così, Angela Lansbury è la perfetta protagonista di un film leggero e piacevole, femminista che marcia con le suffragette per il diritto di voto, che convince i bambini-operai a scioperare, che combatte il bullismo, lo sfruttamento del lavoro infantile e le diffidenza verso la parità di genere con un piglio ottimista e intelligente, emancipandosi a sua volta dall’ingombrante figura del troppo distratto marito. Affrontando tematiche impensabili nella maggior parte dei banali film a tema festivo, Mamma Natale delizia soprattutto per la sua attenzione al sociale, al personale, al modo attraverso cui far valer la propria voce.

Voce che non manca alla Lansbury, allora già stella dei musical di Broadway e eccezionale Mrs Claus, al cui incredibile talento si affianca quello della piccola Lynsey Barilson, per completare un quadro con pochi difetti e tanta gioia. Il miglior film natalizio, senza dubbio, di sempre.

Pubblicato da Stefano Ceccanti

Scrivo, leggo, guardo un sacco di film e mi informo il più possibile. Femminista intersezionale e queer ⚧️, animalista, antirazzista.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: