Christina Aguilera è la miglior cantante vivente, e ce lo siamo scordatə tuttə

Christina Aguilera compie 40 anni, nonostante ne dimostri molti meno, e lo fa nell’ombra che l’ha nascosta al grande pubblico da un decennio a questa parte, un’ombra di cui dovremmo un po’ vergognarci. Sì perché i gusti sono gusti, ma quando un talento del genere nasce è una rarità da osservare, ascoltare, di cui lasciarsi riempire, da cui attingere per ispirazione e commozione.

Christina ha iniziato con il botto, e un po’ per scelta un po’ per gli strani meccanismi del mercato mondiale, dopo aver segnato come poche altre cantanti il primo decennio di questo secolo è piano piano sparita dallo scenario popolare. Il suo eponimo album di debutto ha fatto faville, vendendo 14 milioni di copie, lanciando singoli di enorme successo come Genie In a Bottle e Come On Over e puntando a far diventare Xtina la popstar di nuova generazione, la teen idol da contrapporre a Britney, ma la Aguilera non si è limitata a questo status, si è creata un’immagine più trasparente e complessa con Stripped, si è spinta fra le braccia di Linda Perry e ha creato canzoni come Beautiful, The Voice Within e Fighter; ha osato, passando all’R&B, al soul-jazz con Back To Basics, si è trasferita all’elettro-pop con Bionic e poi ha fatto crack.

Sì perché, in un anno soltanto, Christina ha fatto flop di vendite con Bionic, è andata forte con il primo film Burlesque, ha divorziato, messo su decine di chili, si è presa il massacro della stampa con schiaffi fatti di fat-phobia e body-shaming, è stata sabotata da quel grande mascalzone di Perez Hilton. Così, per la malsana e imprevedibile macchina dell’industria discografica, e mediatica in generale, la carriera di una delle artiste di maggior successo della sua generazione si è spenta all’improvviso. Ma Christina è ancora in una forma smagliante, ha ritrovato la propria voce e lo ha dimostrato con l’ultimo album Liberation, lo ha dimostrato tornando ai tour e alle esibizioni.

La sua lunga assenza (sei anni fra Lotus e Liberation) dalle scene ha fatto sì che il pubblico la mettesse da parte: “non fa più buona musica, non ha più la voce di una volta, esagera sempre le esibizioni“. Questo dicono in tantə, prendendo un grosso abbaglio. La voce Christina non solo ce l’ha ancora, ma la sa usare come nessun’altra nel mondo musicale oggigiorno.

Senza le compiante Whitney Houston e Aretha Franklin, chi se non Christina è in grado di regalare emozioni con una voce potentissima, con quello spessore timbrico che è caratteristico del soul, della musica fatta per essere cantata dal vivo? Dopo due decenni quello strumento incredibile, fatto di risonanza fuori dal comune, di un registro basso gestito meravigliosamente, di un’estensione vocale pazzesca, è ancora lì, dopo alti e bassi certo, ma sempre pronto a trasformare una canzone in uno stato di trance emotiva e di gioia per le orecchie. I pezzi giusti torneranno anche per lei.

Che debba onorare Frank Sinatra o la Houston, Aretha Franklin o Etta James, Christina ha continuato a cantare in questi anni con l’anima e con una voce pazzesca, una delle poche che possono reggere il confronto con leggende come quelle sopra citate. Teniamoci strette coloro che sanno ancora cantare senza bisogno di autotune o lip-sync, coloro che prima di tutto hanno l’intensità giusta per toccare le corde del cuore, coloro che, come Xtina, emozionano, vent’anni fa come oggi.

PS: Poche settimane fa è stata ufficializzata la firma della Aguilera con la Roc Nation, società di Jay-Z: che un nuovo album possa non tardare troppo?

Pubblicato da Stefano Ceccanti

Scrivo, leggo, guardo un sacco di film e mi informo il più possibile. Femminista intersezionale e queer ⚧️, animalista, antirazzista.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: