Per entrare nel mood: Natale in città con Dolly Parton

Apoteosi camp, concentrato di buoni sentimenti e di ambientazione natalizia, Natale in città con Dolly Parton, prodotto originale Netflix, è quello che ci vuole per entrare nel clima natalizio più festivo e allegro possibile.

Un musical puro, quasi assenti i dialoghi, struttura narrativa portata avanti dalle canzoni originali, Natale in città con Dolly Parton ha la più classica e prevedibile delle sceneggiature natalizie, basandosi su A Christmas Carol: Regina Fuller, ricchissima e non più giovane donna d’affari, torna nella cittadina natale per comunicare agli abitanti e alle abitanti di voler vendere il terreno, ottenendo in risposta le resistenze delle cittadine e dei cittadini, organizzatosi sotto la guida del pastore Christian Hathaway e di sua moglie Jenna, che vorrebbe un bambin*.

A tentare di convincere Regina a rivedere le sue posizioni c’è la parrucchiera e sua amica Margeline, ad assisterla la distratta e buffa aiutante Felicity, ma il vero intervento importante è quello di un angelo custode d’eccezione, la mitica Dolly Parton, nel ruolo di un etereo angelo con stivali brillanti, vestiti attillati e un caratterino deciso.

Ovviamente Natale in città non è un film particolarmente interessante o innovativo dal punto di vista della storia, e potrebbe risultare stucchevole a coloro che non amano particolarmente il genere. Tuttavia, con qualche piccolo colpo di scena e delle coreografie a tratti spettacolari, regala tanta allegria, buoni sentimenti e alcuni personaggi divertenti, su tutti quelli di Felicity e dell’Angelo.

Dolly, infatti, è una gioia per gli occhi, nel suo essere volutamente sopra le righe: il suo modo di recitare divertente, l’aria di chi la sa lunga e i suoi splendidi look la rendono la cosa migliore del film. Tra l’altro le canzoni sono tutte scritte, e alcune cantate, da lei, con Christine Baranski (Regina) che convince sempre più col passare del tempo e Jenifer Lewis (Margeline) convincente nelle parti canore.

Lieto fine scontato e tanti buoni sentimenti saranno anche didascalici, ma in un momento come questo sono quasi necessari, un sospiro di sollievo e allegria che fa bene all’anima e agli occhi.

Zia Dolly viaggia ancora forte

Non solo il film Netflix, come compositrice e attrice, ma anche un album natalizio, il primo dopo trent’anni, per Dolly Parton: A Holly Dolly Christmas, uscito lo scorso 2 ottobre, ci dice una cosa fondamentale: Zia Dolly va ancora forte. Negli ultimi due mesi l’album ha venduto solo negli Stati Uniti oltre 153mila copie, numeri notevoli per una donna che vanta oltre 53 anni di carriera e che non può contare su numeri alti nello streaming. L’album, tra l’altro, è un ottimo mix di inediti e cover, con le collaborazioni con Miley Cyrus e Jimmy Fallon e il singolo Holly Jolly Christmas che meritano davvero.

Pubblicato da byron1824

Booklover, movie addicted

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: