The Kingsman- Secret Service

Prendete tutti i luoghi comuni sui film d’azione, tutte gli elementi base delle sceneggiature, dall’arrivo inatteso di un giovane dotato in un’agenzia di spie alla ricerca dei cattivi stranieri il cui obiettivo è la distruzione dell’umanità fino ai più o meno prevedibili colpi di scena, il tutto condito con massicce dosi di azione, combattimenti corpo a corpo e gadget futuristici. Ecco, The Kingsman- Secret Service, film del 2014, li contiene tutti, li stravolge e li prende sul ridere, costruendo un omaggio che va dalla satira alla citazione sfiorando la parodia senza mai- o quasi- scadere nell’esagerazione.

File:Taron-egerton-gesf-2018-5667 (cropped).jpg - Wikimedia Commons
Taron Egerton, 31 anni

Incentrato sulla storia di un’agenzia segreta di spionaggio inglese, i Kingsman, per l’appunto, The Kingsman segue le vicende di Eggsy (Taron Egerton), un ragazzo problematico, la cui vita è scaduta nelle peggiori difficoltà dopo la morte del padre, agente dell’agenzia, ed il conseguente declino della madre, accompagnatasi ad un uomo violento e ubriacone, con una compagnia di bulli a coprirgli le spalle. Tutto cambia quando Eggsy viene proposto da Harry (Colin Firth), membro dell’agenzia ed amico del padre, come nuovo candidato per i Kingsman. Oltre all’addestramento, in cui Eggsy eccelle non senza scontri con i ricchi viziati figli di papà, il ragazzo si trova a dover risolvere un problema molto più grande: sventare il piano di un multi-miliardario ambientalista, Richmond Valentine (Samuel L.Jackson), deciso a scatenare gli esseri umani gli uni contro le altre per creare una sorta di selezione naturale da cui far ripartire il pianeta, in pericolo per l’inquinamento.

In un continuo alternarsi di dialoghi brillanti e divertenti e di combattimenti volutamente enfatizzati, con tanto di slow-motion, eccessi di sangue, coltellate, ombrelli para-proiettili, orologi spara-veleni e accendini-bombe e microspie ben piazzate, The Kingsman riesce a rendere al meglio la propria caratteristica di action movie, rendendo le carneficine improbabili ed esagerate e per questo disumanizzando il contenuto. I modi in cui avvengono gli omicidi sono sempre improbabili (uomini tagliati a metà, teste che scoppiano) e questo, seppur finendo un po’ nello splatter, contribuisce largamente a rendere il film un fumettone-videogioco senza pretese di definizione di bene e male, concentrato sull’azione come svago e sull’empatia esclusiva nei confronti degli eroi.

Se Taron Egerton, ora famoso per il suo eccellente ritratto di Elton John in Rocketman, al suo debutto è il protagonista adatto, bello, intelligente, divertente e con un’evoluzione interna che avviene più attraverso i fatti che le parole, Colin Firth fa la parte del leone nel ruolo della spia vestita da gentleman inglese, con impassibilità, intelligenza ed ironia. Menzione d’onore per il personaggio di Roxy, la gentile e coraggiosa spia amica di Eggsy, interpretata da Sophie Cookson, e per il due volte premio Oscar Michael Caine, nel ruolo dell’anziano capo dell’agenzia, Re Artù.

Michael Sullivan del Washington Post scrive “Come il novellino che sa di dover commettere qualche errore nel seguire il maestro, così il film passa sopra i suoi errori con un occhiolino ed un sorriso che lo rendono facili da perdonare” (fonte Rotten Tomatoes). Un film ricco di divertimento, perfetto per una serata leggera, con un cast buono e un sacco di colpi di scena più divertenti che interessanti, ed una critica sociale del classico suprematismo della ricca borghesia che è innocente e cede volentieri il passo agli effetti speciali ed al combattimento.

Pubblicato da byron1824

Booklover, movie addicted

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: