I dare you booktag 📚

Con immenso ritardo rispondo all’invito di Cate L.Vagni a partecipare a questo booktag: mi sono divertito un sacco a rispondere, quindi invito chiunque voglia a fare altrettanto!

Quale libro, non ancora letto, sta nella tua libreria da più tempo?

Un regalo, in realtà apprezzatissimo, ma su cui non ho mai posato gli occhi (cosa a cui rimedierò presto, spero): Il trono di sangue, un romanzo storico-fantasy di Conn Iggulden.

2. Cosa stai leggendo? La tua ultima lettura? E quale sarà la tua prossima lettura?

Sto leggendo Le Onde di Virginia Woolf e Silvia è un anagramma di Franco Buffoni. Il primo, un romanzo che mi sta prendendo molto, non ha bisogno di presentazioni. Il secondo è un saggio interessantissimo sulla sessualità dei maggiori autori italiani dell’epoca contemporanea, un bello schiaffo alla norma eterosessuale dei “grigi accademici” come dice Buffoni.

Per quanto riguarda la prossima lettura non si può mai sapere con me, ma direi The Meaning Of Mariah Carey, la biografia della cantante statunitense, che ho già ordinato e mi stuzzica moltissimo.

3. Libro che tutti amano, che tu hai odiato?

Odiare assolutamente nessuno. Dico però che Charles Bukowski non mi piace affatto. Premettendo che non ho mai letto niente per intero, e che quindi il mio giudizio è parziale, da quel poco con cui sono entrato in contatto posso dire che sembra che scriva con arroganza, boriosità.

4. Qual è il libro che continui a dirti che leggerai, ma che probabilmente non leggerai mai?

La verità delle donne, romanzo di Meg Wolitzer. Sono arrivato oltre la metà, ma non sono ancora riuscito a finirlo. Era partito benissimo, e poi mi è un po’ calato nel finto disinvolto.

5. Quale libro stai conservando per la pensione?

Qui mi riaggancio a Caterina, dicendo Se questo è un uomo: non ce la faccio proprio per ora.

6. Ultima pagina: la leggi subito o alla fine?

Pazz*, l’ultima si legge alla fine!! Ahahah non posso patire spoiler

7. Prefazioni e postfazioni: perdita di tempo o inchiostro o aggiunta interessante?

Utili, soprattutto se scritte in modo chiaro e ben riferito al soggetto. Io le leggo però spesso dopo aver terminato il libro, per non essere troppo influenzato.

8. Con quale personaggio ti cambieresti di posto?

Difficile: forse Boccadoro di Narciso e Boccadoro: mi affascina l’idea di viaggiare con la sua spensieratezza, e sarebbe bello poter aver l’affetto di una persona come Narciso.

9. Quale libro ti ricorda un momento specifico della tua vita? (luogo, persona o evento)

Dico la saga di Percy Jackson e degli Eroi dell’Olimpo, che mi hanno accompagnato per la pre-adolescenza e parte dell’adolescenza.

10. Nomina un libro di cui sei entrato in possesso in maniera interessante

Anch’io come gli altri, di Claudia Fabrizi, trovato per caso in una bancarella in città.

11. Hai mai dato via un libro per un motivo speciale o per una persona speciale?

Dato via mai, prestato o regalato spesso. L’ultimo regalo libroso è stato A sangue freddo, di Truman Capote.

12. Quale libro è stato con te in più posti?

Non saprei proprio, dico Le ultime lettere di Jacopo Ortis, perché le leggevo spesso in spiaggia.

13. Quale lettura obbligatoria hai odiato al liceo ma che qualche anno dopo hai rivalutato?

Forse Moby Dick, di Melville. Lì per lì non mi piacque molto, adesso lo vorrei riprendere in mano e finire.

14. Libri usati o nuovi?

In genere nuovi, ma vanno bene anche usati.

15. Hai mai letto un libro di Dan Brown? 

No, ma mi incuriosiscono.

16. Hai mai visto un film che ti è piaciuto più del libro?

Sì: Chiamami col tuo nome è uno dei miei romanzi preferiti, ma niente può battere il film.

17.Hai mai letto un libro che ti ha fatto venire fame, libri di cucina inclusi?

Sì! Suonerà ovvio, ma Hunger Games mi metteva un sacco di fame.

18. Qual è la persona di cui segui sempre i consigli in ambito letterario?

In realtà nessuna in particolare, anche se seguo alcuni blog come La siepe di more o Il mestiere di leggere che mi danno spesso molti spunti interessanti.

19. C’è un libro che hai iniziato nonostante fosse fuori dalla tua zona di comfort e che hai finito per amare?

Una vita di Italo Svevo.

Ovviamente vi invito a leggere le risposte di Cate Vagni sul suo blo, e la ringrazio ancora per aver pensato a me! Buona lettura a tutt*!📖

Pubblicato da byron1824

Booklover, movie addicted

5 pensieri riguardo “I dare you booktag 📚

  1. Mi devo fare coraggio perché ho ripreso Se questo è un uomo e devo decidermi a leggerlo. Con il trasloco i libri che erano nella libreria della mia camera si trovano in garage ma a quanto pare questo i miei lo avevano portato su insieme al Diario di Anna Frank. Hunger Games ci sta che metta fame suppongo, soprattutto il secondo quando parla del banchetto a Capital City. Belle risposte 🙂

    Piace a 1 persona

  2. Va bene. Comunque il saggio su Leopardi sembra molto interessante. Molti pensano che in effetti fosse innamorato dell’amico Ranieri. Complimenti per il fatto che ti sei portato l’Ortis in spiaggia ahah mi sembra il libro meno adatto per quella circostanza. L’ho letto per un esame di letteratura italiana in triennale ma mi è risultato molto pesante. Anche se Gadda non lo batte nessuno, lui sì che lo odio nonostante riconosca il valore che ha per la nostra storia letteraria

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: