Il talento di Mr.Ripley

Mi aspettavo, dal titolo e da qualche spezzone visto su Youtube, che Il talento di Mr.Ripley fosse una commedia, al massimo un film d’azione, e invece mi sono trovato davanti a un thriller psicologico di rara bellezza.

File:Ripl 1.jpg - Wikimedia Commons
Tom Ripley in una scena del film

Da sempre ho rifuggito questo genere, perché incapace di apprezzare le sensazioni di paura, confusione ed insicurezza che crea nel nostro animo. Tuttavia, Il talento di Mr.Ripley ha una costruzione eccellente, che permette all’angoscia di farsi spazio piano piano per prendere sempre più il sopravvento, con un intreccio che si fa sempre più avvincente e spaventoso e costringe chi guarda a rimanere come incantato in una strana ambiguità: essere in ansia per i personaggi in pericolo di vita? Empatizzare almeno parzialmente con l’assassino? Cogliere indizi in tutto o essere selettivi?

Tratto dal primo romanzo sulla figura di Tom Ripley della scrittrice Patricia HighSmith, Il talento di Mr.Ripley, diretto da Anthony Minghella, è un mix di inquietudine e cinismo, di personaggi insensibili che allo stesso tempo sentono troppo, il tutto con uno sfondo ricco di una bellezza talmente intensa da poter essere quasi toccata: le coste dell’Italia e le sue bellissime città stridono con il terrore delle azioni, con la brutalità dei delitti, con il turbamento interiore del colpevole. Roma, la Sicilia, Venezia, Napoli vengono mostrate attraverso scorci meravigliosi, subito riconoscibili pur senza mai campeggiare sui protagonisti e sulle protagoniste di questa intrigante vicenda, che assume tinte scure solo progressivamente.

Affascinante è poi il gioco delle identità e delle imitazioni, che acuiscono l’effetto di straniamento provato non solo dal pubblico, ma anche dagli stessi personaggi.

Tom Ripley è il personaggio più riuscito ed inquietante del lungometraggio, è un enigma costante, anche dopo che ha commesso i delitti e svelato la sua personalità disturbata e riesce a catalizzare l’attenzione. Ogni sua mossa è intelligente e ben studiata, ma solo dopo averla fatta se ne può comprendere il risvolto. A rendere così indimenticabile il personaggio e le sue terrificanti emozioni è Matt Damon, ingiustamente snobbato agli Oscar, scelta azzeccatissima in un ruolo delicatissimo.

Ovviamente l’altro personaggio fondamentale è Dickie Greenleaf, ricco e giovane ribelle che, dopo aver frequentato Princeton, fugge dal padre in Italia per vivere di sole, mare, serate e amanti. Dickie, bello e divertente, pieno di vita e amichevole, volubile e abbronzatissimo, egoista e carismatico, è il fulcro delle vite di una cerchia di amici e ragazze di cui fa parte la sua fidanzata, Marge Sherwood, l’unica persona veramente razionale e buona del gruppo. In entrambi i casi il lavoro svolto da coloro che hanno interpetato questi personaggi-cardine è stato eccelso: Jude Law grida perfezione nel ruolo di Dickie, mentre Gwyneth Paltrow era ancora in un periodo d’oro all’epoca.

Per chiudere in bellezza ci sono anche Philip Seymour Hoffman nel ruolo di un amico di Dickie e una splendida Cate Blanchett in quello di Meredith, infatuatasi di Tom. La spirale di devastazione silenziosa avanza anche grazie ad una grande colonna sonora e alla regia precisa di Minghella.

Il talento di Mr.Ripley, candidato a 5 Oscar e altrettanti Golden Globes, non vi farà dormire, ma vi lascerà la sensazione di aver visto un gran pezzo di cinema, alla sua massima espressione.

Pubblicato da byron1824

Booklover, movie addicted

2 pensieri riguardo “Il talento di Mr.Ripley

Rispondi a byron1824 Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: