Dick Tracy

Shel Dorf with Warren Beatty | Shel Dorf (1933-2009) with Wa… | Flickr

Un film che riprende con forza il media usato per la diffusione originale di questo personaggio, Dick Tracy, poliziotto furbo e capace che si adopera per tenere sicure le strade della sua città dalla criminalità organizzata. Dick Tracy è infatti, quasi al pari del predecessore Chi ha incastrato Roger Rabbit? (1988), un film estremamente debitore delle modalità e dell’estetica del fumetto. Non solo per il lavoro di trucco (premiato con l’Oscar) che trasforma la maggior parte dei cattivi in personaggi da cartone animato, ma anche per l’abbigliamento caratteristico di Tracy, per gli oggetti dai colori sgargianti, per il ritmo rapido, per il susseguirsi di lotte corpo a corpo improbabili.

Tutta la struttura comica-d’azione di questo film lo rende leggero, divertente, piacevole alla vista e irresistibile per i suoi personaggi, da Ragazzo, un orfanello impertinente adottato da Tracy, a Tess, la dolce compagna del poliziotto, fino a Big Boy, il capo della mafia irascibile e un po’ fesso, fino alla bellissima e insinuante Mozzafiato Mahoney, che corteggia Tracy e vuole testimoniare contro Big Boy.

Diretto, interpretato e prodotto da Warren Beatty, che è l’affascinante ed intrepido Tracy, Dick Tracy (1990) gode di un cast eccellente che può contare su un esilarante Al Pacino, il sopra citato Big Boy, un buffo e balbuziente Dustin Hoffman nei panni dello scagnozzo di Boy, Borbotto, un Dick Van Dyke che si vede poco e un’eccellente Madonna nel ruolo di Mozzafiato Mahoney, la cantante bionda che tenta di sedurre Tracy e canta l’intera, fantastica, colonna sonora, scritta da quel genio di Stephen Sondheim.

Alla cerimonia dei Premi Oscar del 1991 il film, capace di incassare quasi 163 milioni di dollari, ottenne 7 candidature, vincendo i premi per il Trucco, la Scenografia e la Miglior Canzone Originale, quella Sooner Or Later scritta da Sondheim e interpretata sul palco del Dolby Theatre da una splendida Madonna, il cui invitato quella sera era niente meno che Micheal Jackson. Anche questo è storia.

Pubblicato da byron1824

Booklover, movie addicted

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: