Vacanze romane

File:Audrey Hepburn and Gregory Peck on Vespa in Roman Holiday ...

La Città Eterna, la regina dell’Italia, la capitale di un Paese ricco di bellezza naturale, architettonica e artistica, che contiene al suo interno monumenti di straordinaria raffinatezza, piazze famosissime, sculture fra le più note a livello globale, opere d’arte conservate in musei antichissimi. Roma è una delle mete turistiche più amate d’Europa, una città che trasuda storia e cultura da ogni suo splendido poro: San Pietro, Piazza di Spagna, i Musei Vaticani, con la Cappella Sistina, il Colosseo, la fontana di Trevi, sono solo i più conosciuti siti di questa splendida città, che è stata centro di potere, sapere e sede di espressione di molti geni degli scorsi secoli.

Castle Castel Sant'Angelo in Rome :: Free photos

Roman’s Holiday: la trama

Con una regia che indugia sapientemente sulla bellezza mozzafiato della città, un film non può non attrarre, anche solo per la curiosità di vedere quei luoghi che per alcuni sono familiari, per altri ricordi di splendide vacanze.

E proprio a quest’ultima categoria appartiene la principessa Anna, importante figlia di capi di stato impegnata in un viaggio diplomatico che la porta proprio a Roma. Una notte, la giovane Anna, stufa delle restrizioni e della routine regale, scappa dal palazzo in cui risiede per cercare di confondersi con la folla e vedere Roma davvero. Ma Anna è a sua insaputa sotto l’effetto di un potente sedativo datole dal medico di corte, e si addormenta fra le vie della città. Trovata da Joe Bradley, americano stanziato in Italia, la principessa è da lui ospitata nella sua angusta soffitta. Quando Joe, giornalista in ristrettezze economiche, scopre chi si nasconde sotto le apparenze di una comune giovane donna straniera decide di tener segreta la propria professione e raccogliere informazioni e, con l’aiuto dell’amico Irving, fotografie. sulla base di cui scrivere un’esclusiva sulla famosa principessa.

Una fiaba sulla giovinezza

File:Audrey Hepburn and Gregory Peck in Roman Holiday trailer 2 ...

Una storia semplice, divenuta archetipo di decine e decine di B-movie o film incentrati sul lanciare giovani e promettenti interpreti. Nessun altro film è riuscito però bene in questo come Vacanze romane, una dolce storia di amore che sa di fiaba, per come si sviluppa, per il brevissimo tempo in cui si concentra, appena ventiquattr’ore, un giorno di evasione per una principessa che vuole tanto vivere sulla propria pelle tutte le esperienze e le promesse della giovinezza. A rendere piacevolissimo il film, divenuto un grande classico della storia del cinema e già allora successo internazionale, sono le divertenti gag, il personaggio di Irving, sempre un passo indietro rispetto al volubile e simpatico Joe, i giri in vespa, la Vespa Piaggio resa famosissima proprio grazie a questo film, e ovviamente, i luoghi dell’eterno fascino di Roma: la Bocca della Verità, Piazza Venezia, il Pantheon, Caffè Rocca e lo spettacolare Castel Sant’Angelo.

Vacanze romane vive di leggerezza, tratti di comicità, della bellezza dei propri luoghi e dei propri protagonisti, di quella sensazione di temporaneità che porta a voler vivere più intensamente possibile.

Audrey Hepburn Attrice Scena - Foto gratis su Pixabay

Girato da William Wyler, regista tre volte premio Oscar e autore di alcuni celebri film come il kolossal Ben-Hur (1959) e il fastoso Funny Girl (1968), Vacanze Romane ha nei suoi due protagonisti, due dei volti più iconici della Hollywood dell’età dell’oro, una punta di diamante in grado di colpire i cuori più duri. Se l’affascinante Gregory Peck era già arcinoto all’epoca, la vera stella fu la bellissima Audrey Hepburn, appena 23enne e al debutto come protagonista dopo 5 piccoli ruoli. Audrey è adorabile in tutta le pellicola: divertente da morire quando finge di essere sotto sedativi, tenera nella sua riservatezza, buffa nella sua curiosità, con un portamento e un’eleganza che la rendono assolutamente credibile come principessa. Per questo ruolo fu premiata con l’Oscar dando inizio a una delle più luminose carriere dello scorso secolo.

Eddie Albert dà poi la componente comica, ben riuscita al punto da fargli ottenere una candidatura da parte dei membri dell’Academy, ma tutto il film è costruito su piccoli personaggi divertenti, come l’usciere Giovanni, e peripezie innocenti e allegre. Uno scorcio di bellezza, purezza e libertà che fa bene agli occhi.

Pubblicato da byron1824

Booklover, movie addicted

One thought on “Vacanze romane

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: