Il meglio del One World : raccolti 128 milioni di dollari

Ieri notte è andato in onda il mega concerto One World: Together at Home, organizzato da Lady Gaga in collaborazione con l’Organizzazione Mondiale della Sanità. Mandato in onda in Italia su Rai1, e di nuovo in differita stanotte a partire da mezzanotte e mezza sulla Rai,

Il One World è in realtà stato molto più lungo di quanto fatto vedere dalla copertura televisiva, con esibizioni live a partire dalle 20 italiane, per un totale di oltre 8 ore di intrattenimento sui generis. I risultati non sono tardati ad arrivare, con una raccolta fondi che è arrivata a toccare 128 milioni di dollari, destinati ai lavoratori americani e all’ONS. Tante le testimonianze e soprattutto gli inviti a restare a casa ed i ringraziamenti ai medici, agli infermieri, ai corrieri e a tutti coloro che stanno continuando a lavorare per rendere la situazione il meno gravosa possibile.

Beyoncé ha fatto un’apparizione a sorpresa per testimoniare le difficoltà della comunità afroamericana in Texas, particolarmente colpita dal COVID, mentre Lupita Ngoy’O ha testimoniato come i paesi dell’Africa possano subire più degli stati più sviluppati gravi conseguenze economiche e salutari. Fra coloro che hanno fatto una comparsa per invitare a resistere e a pensare a quelli che potrebbero soffrire maggiormente questa situazione ci sono state Oprah Winfrey, attrice, conduttrice e produttrice, l’attrice Prianka Chopra, Melinda e Bill Gates e anche la cantante Alicia Keys, oltre all’ex first lady Michelle Obama.

Ad aprire il tutto è stata Gaga, il cui enorme sforzo organizzativo è qualcosa di cui essere veramente grati, con un’esibizione piano e voce di Smile, davvero molto bella.

Fra le migliori performance della serata meritano di essere citate quella di Sir Elton John, che ha cantato I’m Still Standing, quella di una Lizzo strepitosa in A Change Is Gonna Come, quella degli eterni Rolling Stones in You Can’t Always Get What You Want. Bellissima la versione di Billie Joe Armstrong di Wake Me Up When September Ends così come quella di Taylor Swift sulle note di Soon You’ll Get Better, oltre a quella di Stevie Wonder in Lean On Me.

Le migliori della sera sono a mio parere quella di Jennifer Lopez, che ha sorpreso con una cover vocalmente impeccabile ed emozionante della fantastica People di Barbra Streisand, e lo splendido quartetto di Gaga, Celine Dìon, Andrea Bocelli e John Legend, accompagnati dal virtuoso del pianoforte Lang Lang, in The Prayer.

Un bellissimo evento, che ha sottolineato l’importanza di lavorare tutti e tutte con unico obiettivo, quello di ritornare il prima possibile alla normalità, o per lo meno ad una nuova normalità, e che le conseguenze di questo tremendo periodo non siano eccessivamente pesanti, nonostante ciò che dicono gli studiosi non sia proprio rassicurante.

Pubblicato da byron1824

Booklover, movie addicted

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: