Harry Potter ed il calice di fuoco

File:Dragon Challenge 19.jpg - Wikimedia Commons
Il calice di fuoco

L’accoppiata Il prigioniero di Azkaban e Il calice di fuoco è senza dubbio la migliore della saga. Dopo il bellissimo film di Alfonso Cuaron, la regia passa a Mike Newell (che ha diretto un altro film super consigliato, Mona Lisa Smile) che fa un bel lavoro nel trasporre sul grande schermo il romanzo di J.K.Rowling, insieme al solito Steve Kloves alla sceneggiatura.

Harry Potter e il Calice di fuoco è uno dei film più interessanti della serie soprattutto perché in esso lo scenario si apre molto di più sul mondo magico, con l’introduzione di scuole straniere, ospitate ad Hogwarts per lo svolgimento del Torneo Tremaghi: la scuola francese di Beauxbatons, accompagnata dalla preside gigantessa Olympe Maxime, e la scuola bulgara di Durmstrang, guidata da Igor Karkaroff, di cui fa parte il famosissimo cercatore, campione di Quidditch, Viktor Krum. Una Hogwarts più cosmopolita e piena di eventi, in cui i protagonisti sono ormai adolescenti, presi da rapporti molto più complessi e importanti.

Un film che forse fa da ponte fra la prima parte della saga, più allegra, e l’ultima, che terminerà negli ultimi due episodi molto cupi. Il calice di fuoco è infatti un ottimo mix di momenti positivi, allegri, ed altri fortemente difficili, ed è un ottimo film perché non riduce i suoi personaggi ad avere delle emozioni fortemente tipizzate: Harry non è preoccupato solo per l’ascesa del Signore Oscuro, ha anche i suoi problemi personali, lo stesso vale per Ron e Hermione, e questo rende tutto più credibile e realistico. Tale pregio è in realtà una qualità che appartiene all’intera saga, sia nella versione letteraria che in quella cinematografica.

E questo si vede quando Harry, nonostante non abbia fatto domanda e sia al di sotto dell’età consentita per partecipare al Torneo, viene estratto dal calice di fuoco come uno dei partecipanti all’evento e Ron si arrabbia con lui, credendo che l’amico l’abbia tenuto volontariamente all’oscuro della cosa.

In realtà pare che qualcuno voglia che Harry gareggi in questo complicatissimo Torneo, assieme ai campioni di ogni scuola: Viktor Krum, Fleur Delacour e Cedric Diggory ,ragazzo di Cho Chang, della casa di Tassorosso. Il torneo si svolge con sequenze assai ben realizzate con i soliti eccellenti effetti speciali: combattimento coi draghi, immersioni in un lago pieno di creature pronte ad attaccare chi non sta alle regole, ed infine un misterioso, oscuro e bellissimo labirinto.

Come ogni volta ci troviamo di fronte a nuovi personaggi. Fra i più intriganti c’è sicuramente Alastor Malocchio Moody, Auror famoso per il suo eccellente lavoro nella cattura dei Mangiamorte, i seguaci di Voldemort, e nuovo professore di Difesa Contro le Arti Oscure. Inquietante, apparentemente scontroso e insofferente alle regole della scuola, Moody si avvicina molto a Harry e lo aiuta nello svolgimento del torneo. Interpretato da Brendan Gleeson, Moody è reso alla perfezione con un super lavoro di trucco e costumi da applausi.

Olympe Maxime è invece un voto molto espressivo e noto, quello di Frances de la Tour, famosa per il teatro e parte del cast di celebri film come Into the Woods e Hugo Cabret. Viktor Krum (Stanislav Janevski) e Igor Karkaroff ( Predrag Bjelac ) sono sia fisicamente che espressivamente molto fedeli all’immagine che ci sarebbe potuti fare di loro attraverso la lettura, pur non avendo molte battute, così come Fleur Delacour, interpretata dalla modella e attrice Clémence Poésy.

Nota a parte meritano Cedric Diggory, a cui presta il volto un 18enne Robert Pattinson, diventato poi famoso grazie alla saga di Twilight e ad altre e più recenti ottime interpretazioni, e soprattutto Ralph Phiennes, che appare nella forma corporea completa di Lord Voldemort per la prima volta. Il Signore Oscuro è reso anch’esso meravigliosamente bene, e Ralph è ottimo per la parte: anche lui, sia prima che dopo Harry Potter, è stato uno dei maggiori interpreti inglesi, candidato due volte ai premi Oscar e protagonista di film celebri come Il paziente inglese, Schindler’s List, Grand Budapest Hotel, Skyfall e Spectre. Da citare anche l’odiosa giornalista Rita Skeeter, che nella serie cinematografica è assai meno presente, ma non per questo meno irritante, la cui parte è stata affidata a Miranda Richardson.

Scenografie esteticamente delizianti, candidate all’Oscar e vincitrici del BAFTA, costumi come detto perfetti, anche in occasione del Ballo del Ceppo, una trama avvincente e poi loro, i fantastici protagonisti, con Emma Watson, candidata a un Critc’s Choice Award, che spicca sugli altri. Un film che sarebbe bello anche estrapolato dal suo contesto.

Hermione | Emma Watson, a.k.a. Hermione from the Harry Potte… | Flickr
Emma Watson

Curiosità

Il film ha incassato più di 896 milioni di dollari e ottenuto 8 candidature ai Saturn Awards. Le scene sott’acqua, in cui Harry nuota nel Lago per la seconda prova del Torneo, ha richiesto molto lavoro. Le mani palmate sono state ottenute con l’uso di pantacollant, e nella vasca erano presenti depuratori ultravioletti, mentre la squadra di trucco doveva continuamente ridisegnare le ferite e la cicatrice di Harry.

Pubblicato da byron1824

Booklover, movie addicted

One thought on “Harry Potter ed il calice di fuoco

  1. Anche Hagrid e Madame Maxime sono una coppia niente male comunque ahah come ho già detto la parentesi tra Krum e Hermione funziona in questo frangente ma una relazione del genere non può durare. Niente contro il personaggio ma io non trovo affatto giusto l’accanimento delle fan contro Ron. Anche Moody mi piace molto come personaggio. Gli Auror sono tutti dei gran bei personaggi. Fleur li fa impazzire tutti ahah. Di meme sulla reazione di Silente quando legge il nome di Harry nel calice ce ne sono a bizzeffe. Silente non è esattamente calmo come dovrebbe xD Harry finisce nei guai e voleva starne fuori per una volta. Anche le battute su Cedric ed Edward si sprecano ahah

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: