Harry Potter e la Camera dei Segreti

Il secondo capitolo della saga cinematografica di Harry Potter è uno dei meno riusciti dal punto di vista del ritmo, eppure rappresenta allo stesso tempo una continuità ed un distacco dal primo riuscitissimo film, ed è per questo molto interessante.

Risultato immagini per harry potter and the chamber of secrets

Al secondo anno a Hogwarts la storia fa parecchi passi in avanti: vengono introdotti nuovi personaggi, come l’elfo domestico Dobby, costretto a servire la famiglia Malfoy, del rivale di Harry, Draco, e soprattutto si iniziano a conoscere a fondo degli eventi del passato che chiariscono la natura dei personaggi principali. Uno dei punti di forza della saga sta nell’incredibile capacità di J.K.Rowling nel costruire una trama in cui quasi tutti gli elementi combaciano perfettamente, nel dare sin dall’inizio degli indizi e delle informazioni per permettere di comprendere al meglio lo sviluppo dei personaggi e delle vicende che si troveranno nei libri successivi. Questa sua qualità è ripresa molto bene nel film, così come ottima è la realizzazione della Camera dei Segreti e dell’orrendo Basilisco, della splendida fenice aiutante di Silente, Fanny, oltre che della petulante Mirtilla Malcontenta, fantasma che si rivelerà essenziale ai fini della storia.

Anche in questo film il legame fra Harry, Lord Voldemort e la casata dei Serpeverde si palesa attraverso fini aspetti ben rappresentati, e si inizia a vedere il turbamento del ragazzo nel doversi rapportare a delle capacità e a delle singolarità che lo fanno dubitare del suo spirito.

Alcune delle scene migliori, a mio parere, sono quelle n cui Harry e Ron si trovano alle prese con uno dei più ingegnosi aiutanti magici della saga, la Ford volante della famiglia Weasley.

Altra storia, altri personaggi, altri attori famosi: nel ruolo dello scrittore vanaglorioso, nonché nuovo professore di Difesa Contro le Arti Oscure, Gilderoy Allock, c’è il bravissimo attore, regista e sceneggiatore britannico Kenneth Branagh, candidato 5 volte all’Oscar e volto di ottimi film come Molto rumore per nulla, Marilyn, Dunkirk e Assassinio sull’Orient Express.

La trama

Harry torna a Hogwarts, nonostante l’elfo domestico Dobby, preoccupato per la sua incolumità, cerchi di impedirglielo con tutti i propri mezzi. “Cose terribili accadranno a Hogwarts” profetizza Dobby, ed in effetti è proprio quello che succede: nella Scuola di Magia anglosassone dei tremendi attacchi misteriosamente eseguiti pietrificano gli studenti nati Babbani o con almeno un genitore non magico, e misteriose scritte compaiono sui muri dell’edificio: la Camera dei Segreti, una inaccessibile stanza posta all’interno della scuola, creata dal perfido Salazar Serpeverde, è stata riaperta. L’erede di Sepeverde è un nemico interno, e molti sospettano dello stesso Harry, che si scopre capace di parlare il serpentese, la lingua dei serpenti.

Curiosità

Il film ha incassato 878 milioni di dollari. Ha ottenuto ben 4 candidature ai BAFTA, fra cui quella al miglior film, 6 candidature ai Saturn Awards ed una candidatura ai Grammy Awards per la migliore colonna sonora.

J.K.Rowling ha detto che la mitica macchina volante è lo stesso modello della macchina del suo migliore amico, una Ford Anglia Blu.

Pubblicato da byron1824

Booklover, movie addicted

One thought on “Harry Potter e la Camera dei Segreti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: