I Love Me: il ritorno alla vita di Demi Lovato

Mi piace quando le star si mettono in qualche modo a nudo, si mostrano con onestà, per due motivi principali: il primo è che farlo per loro è in parte più difficile, dal momento che parlare dei loro problemi significa essere su ogni rivista, su ogni articolo online, sulla bocca di centinaia di migliaia di persone di ogni nazionalità, che improvvisamente si sentono in grado di potersi esprimere su di te, di poterti giudicare dal momento che sei un personaggio pubblico. Il secondo è che l’industria dello spettacolo, per quanto complessa ed affascinante, fa di tutto per nascondere i problemi, per esaltare un modello, un canone, per mantenere una superficie di dorato successo, salute, gioia e piena realizzazione, facendo leva su degli standard che facciano sembrare la vita molto diversa da come effettivamente sia.

Non deve essere stato facile per Demi esporsi così, ma di sicuro questa scelta è arrivata alla fine di un percorso che l’ha portata a guarire dalle sue ferite, a convivere molto meglio con se stessa e con chi la circonda. Nell’intervista con Ellen Degeneres al The Ellen Show la cantante ha parlato degli ultimi anni, molto difficili, e anche delle difficoltà che l’hanno portata a ricadere nell’alcolismo e nella tossicodipendenza verso la metà del 2018, dopo 6 anni di sobrietà.

Demi ha raccontato senza troppa difficoltà dei suoi disturbi alimentari, che l’hanno portata per anni ad essere bulimica, del modo in cui il suo vecchio staff abbia cercato di controllarla, di controllare ciò che mangiava, impedendole ogni forma di zuccheri in eccesso. Ha poi parlato di come adesso si senta più forte, di come si stia prendendo tempo per se stessa e per curarsi, di quanto si trovi meglio con il suo nuovo staff e ha raccontato del suo nuovo inedito, I Love Me, il cui video è uscito oggi stesso su YouTube.

I Love Me è un pezzo molto bello soprattutto per il testo, co-scritto da Demi, in cui viene detto “I’m a ten out of ten/ even when I forget”, o ancora “Why do I compare myself with everyone?” e ancora ” I wonder when <<I love me is enough>>”. Amare se stessi può essere un percorso difficile e lungo, volersi bene davvero, riuscire a staccare l’immagine di noi, l’immagine che vorremmo che gli altri vedessero, dalla nostra vera volontà ed essenza, è arduo, soprattutto quando si hanno tante nsicurezze, ma attraverso video e canzone Demi ha lanciato un messaggio straordinario: rialzarsi è possibile, lasciarsi alle spalle tutto è possibile, e dobbiamo sempre muoverci nella direzione di ciò che ci fa stare bene, che ci fa sentire bene con noi stessi.

Nel video di I Love Me Demi fa riferimenti alla sé molto più giovane, alla Demi 15enne dei tempi di Camp rock e dei Jonas Brothers, che riappaiono poi cresciuti e di successo, e lontani dalla cantante. C’è anche la Demi dell’era di Confident e una ragazza che viene trasportata in barella in ospedale, chiaro riferimento al ricovero della stessa Demi per overdose del luglio del 2018. Proprio questo momento, in cui la Demi di adesso accarezza la Demi di allora, mi ha fatto venire i brividi. Ci vuole tantissimo coraggio per riuscire a rimettersi in piedi dopo una caduta del genere, dopo aver rischiato la vita. E Demi ha dimostrato di averlo, di essere una persona più forte di quanto fosse lei stessa pensasse. Sono molto contento del suo ritorno, e fiero di lei.

Pubblicato da byron1824

Booklover, movie addicted

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: