Buon compleanno Christina Aguilera

39 anni di leggenda

le tappe

18 dicembre 1980, New York: nasce Christina Maria Aguilera.

1993: Christina, una ragazzina con una splendida voce, fa parte del Mickey Mouse Club, un programma televisivo pieno di giovanissimi talenti, tra cui un’altra biondina che fa di nome Britney Spears

1998: Christina canta la splendida Reflection, parte della colonna sonora di Mulan, il 36esimo classico Disney

1999: Christina Aguilera pubblica il suo primo, omonimo, album, in contemporanea con la “vecchia” collega Britney Spears. Nasce l’artista.

2019: Christina, due figli, 7 album in studio, 45 milioni di dischi venduti, 6 Grammy, 5 #1 nella Hot100, compie 39 anni e festeggia due decenni di carriera nel mondo della musica internazionale

Christina: il talento e cosa significa per me

Christina Aguilera è, prima di tutto, una delle mie cantanti preferite di sempre: avete presente l’espressione “lei canta alla mia anima”? Ecco, questa calza perfettamente per descrivere il mio rapporto con Christina. La sua voce, la sua potentissima voce, che è capace di essere roca, chiara, bassa, acuta, è sempre piena di sentimento, e l’ha resa una delle cantanti migliori dell’ultimo ventennio.

Christina canta Beatiful ai Grammy del 2004

Secondariamente, Christina è sottovalutata. Sono pochissime le cantanti in grado di unire un grande successo commerciale ad una tecnica eccellente ed un’estensione vocale straordinaria nel mondo pop. Le grandi voci sono Whitney Houston, Beyoncé, Celine Dion, Mariah Carey, Ariana Grande e Lady Gaga. Poche, oltre a queste, hanno raggiunto livelli eccelsi di popolarità passando dall’R&B al pop puro, dalle ballad ai pezzi dance-pop, riuscendo a cantare veramente bene dal vivo.

Christina fa parte di queste cantanti, ma non è solo la voce la sua qualità. Sono tantissime le canzoni che adoro della Aguilera, ma alcune hanno fatto la storia per il loro essere veri e propri inni all’amor proprio, alla forza interiore. Penso soprattutto ai brani di Stripped, uno dei migliori progetti discografici della musica del terzo millennio, come Beautiful, The Voice Within e Fighter.

I successi

E poi diciamolo: le vere stelle degli anni 2000 sono loro: Britney e Christina, Christina e Britney. Vi basti pensare che fra il 1999 ed il 2004 Christina, con soli 3 album all’attivo, ha raggiunto 4 volte la #1 in America, ha venduto oltre 30 milioni di copie e vinto 4 Grammy.

Immagine correlata
Christina nell’era Back to Basics (2006-2007)

Da Come On Over e Genie In a Bottle fino a Ain’t No Other Man e Candyman, da Hurt e You Lost Me fino a Your Body, con in mezzo anche un film, Burlesque, accanto alla mitologica Cher, che le è valso una candidatura ai Golden Globe per la miglior canzone originale (la struggente Bound To You), sono tantissimi i successi che hanno costellato la carriera di Christina, nominata nel 2010 La voce della sua generazione.

Christina oggi

Oggi Christina è ritornata alla musica in tutto e per tutto: dopo 6 anni di inattività nel giugno 2018 ha pubblicato Liberation, un disco molto personale e di riscoperta artistica e interiore, e fra la fine del 2018 e la fine di questo 2019 ha fatto due piccoli tour e una residency a Las Vegas.

Tanti auguri Xtina, sei una delle migliori di sempre, e grazie a te sappiamo che “Nobody Can’t Hold Us Down / Never can / Never will“.

Pubblicato da byron1824

Booklover, movie addicted

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: