Un anno di libri: Le sorelle Mitford, di Mary S. Lovell

Non conoscete le sorelle Mitford? Nessun problema: Mary Lovell, scrittrice inglese con una lunga carriera alle spalle, vi porterà a braccetto nella storia di una delle più note famiglie del ventesimo secolo, una storia incredibilmente divertente, ricca di eventi e colpi di scena e, soprattutto, caratterizzata da personaggi straordinari, nel senso di assolutamente fuori dall’ordinario.

Risultati immagini per le sorelle mitford biografia di una famiglia straordinaria
Le sorelle Mitford: da sinistra a destra: Unity, Deboh, Diana, Decca, Nancy e Pam

Pubblicato per la prima volta nel 2001, Le sorelle Mitford – Biografia di una famiglia straordinaria ha catturato subito la mia attenzione mentre mi aggiravo fra gli scaffali della libreria: cercavo proprio una storia che parlasse di una famiglia numerosa, che raccontasse le aspirazioni, i desideri e le passioni di un gruppo di fratelli e sorelle che crescono insieme, mostrando al contempo le dinamiche che possono sorgere fra di essi.

Ma non fatevi ingannare dal titolo: la biografia della Lovell non è solo una storia famigliare, ma un vero e proprio tuffo nella Storia europea e mondiale dalla fine dell’Ottocento alla seconda metà del Novecento, attraverso la Prima e la Seconda Guerra Mondiale. Le sorelle Mitford parla di politica, di nazismo e fascismo, di Resistenza e comunismo, di emigrazione e lavoro, e lo fa con gli occhi di 6 giovani donne, 6 sorelle strettamente legate alla Storia mondiale, 6 anime profondamente diverse l’una dall’altra.

Nancy, la maggiore, nata nel 1904, fu una famosa scrittrice, e vi farà morire dal ridere per la sua irriverenza e la sua passione per la letteratura. L’amore in climi freddi è la sua opera più famosa.

Pam, nata nel 1907, fu la meno appariscente delle sorelle. Era molto pratica di cucina e giardinaggio ed aveva un carattere mite rispetto a quello irruente delle sue consanguinee.

Diana, nata nel 1910, era la bellissima e gelida quartogenita. Fu moglie di Sir Oswald Mosley, fondatore dell’Unione Britannica dei fascisti; Diana sostenne sempre il marito e la politica sposata da egli.

Unity, nata nel 1914, divenne famosa perché fu fra le amicizie più strette di Hitler, per il quale aveva sviluppato una tremenda ossessione.

Jessica, soprannominata Decca, fu anch’ella una nota scrittrice. Nata nel 1917, Decca è uno dei personaggi più interessanti di questo libro. Aveva un carattere forte e si scontrò spesso con la famiglia (giustamente, lasciatemelo dire) per il suo schieramento politico, in aperta opposizione alla morale tipica della nobiltà inglese imposta dai genitori e al sostegno dato al nazi-fascismo dalle sorelle. Fuggì di casa ancora adolescente e si schierò dalla parte della resistenza comunista.

Deborah, la più piccola, nata nel 1920, divenne celbre per il matrimonio con Lord Andrew Cavendish, erede del duca del Devonshire.

Oltre per le storie di queste contraddittorie protagoniste, il libro della Lovell merita per tutti i retroscena dei rapporti fra le sorelle (che avevano un fratello, Tom, nato nel 1909 e morto in guerra nel 1945) e per le altre relazioni che intrecciarono con altri famosissimi personaggi del secolo breve: vi basti sapere che la famiglia Mitford era imparentata con Winston Churchill.

Insomma: leggete Le sorelle Mitford, non ve ne pentirete e soprattutto non potrete annoiarvi!

Pubblicato da byron1824

Booklover, movie addicted

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: