Auguri Katy!

un altro compleanno pop da festeggiare

Katy Perry è Teenage Dream. E se anche avesse fatto solo Teenage Dream a me sarebbe bastato.

Nata a Santa Barbara, in quella California solare come è lei, il 25 ottobre del 1984, Katheryn Hudson, figlia di un pastore, ha pubblicato il suo primo album ancora adolescente nel 2001. Nonostante il primo impatto non sia stato di successo, Katy è andata avanti per la sua strada, ed è esplosa con One Of The Boys nel 2008. I Kissed A Girl e Hot N Cold hanno subito permesso di individuare la cifra di Katy Perry, ironica, allegra, fortemente pop.

Il gioiellino di Katy resta, come detto, Teenage Dream, il secondo album di inediti pubblicato nel 2010. L’album è stato uno dei maggiori successi dell’ultimo decennio, ha venduto oltre 10 milioni di copie nel mondo e da esso sono stati estratti 5 singoli che sono arrivati alla numero 1 nella Billboard Hot100. Nessuno nella storia della musica ci è mai riuscito, eccezion fatta per Michael Jackson.

Teenage Dream è uno dei miei album preferiti soprattutto per l’atmosfera che riesce a creare, quella appunto del sogno ad occhi aperti, della giovinezza spensierata che si palesa come realtà (Last Friday Night, California Gurls) o ricordo nostalgico (The One That Got Away).

Il terzo grande successo di Katy è stato Prism, con tracce potentissime e video splendidi: la motivazionale Roar, l’esotica Dark Horse e l’intensa ballata romantica Unconditionally sono le punte di diamante di un altro album riuscito.

Dopo uno spettacolare Super Bowl, che è sempre simbolo di consacrazione di una stella, nel 2015, Katy ha passato un periodo difficile, in contemporanea alla pubblicazione del suo quarto album, Witness, le cui vendite sono state inferiori rispetto alle previsioni. Nonostante l’accoglienza piuttosto fredda e i pareri contrastanti del pubblico e dei critici, Witness non è affatto a mio parere un album da buttare, anzi: Bon Appetit, Swish Swish, Hey Hey Hey, sono tutte tracce molto belle, divertenti, caratterizzate dalla ricerca di una forza interiore che possa sconfiggere ogni insicurezza.

Promessa sposa di Orlando Bloom, con 11 anni di carriera alle spalle, forte sostenitrice della comunità LGBT e per questo disconosciuta dai genitori, giudice di American Idol, candidata 14 volte ai Grammys senza mai riuscire a vincere, ma soprattutto una delle poche esponenti del pop puro degli ultimi tempi, questo e tanto altro è Katy Perry.

Auguri Katy, e torna a farci ballare.

Pubblicato da byron1824

Booklover, movie addicted

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: